Unione Europea: aiuti di Stato ai media non trasparenti

Il Parlamento europeo ha espresso profonda preoccupazione per lo stato della libertà dei media nell’Ue e denuncia le violenze, gli abusi e la pressione cui devono far fronte i giornalisti. In una risoluzione non legislativa, approvata con 553 voti favorevoli, 54 contrari e 89 astensioni, l’Eurocamera segnala fra l’altro che (alla lettera T):

in alcuni Stati membri, gli aiuti di Stato a favore degli organi di informazione sono stati gestiti in maniera non trasparente, il che compromette seriamente la loro indipendenza e la loro credibilità

Con la risoluzione l’Europa «condanna i tentativi dei governi di alcuni Paesi dell’Unione di ridurre al silenzio i media critici e indipendenti e di compromettere la libertà e il pluralismo dei media». Gli eurodeputati sono particolarmente preoccupati per lo stato dei media di servizio pubblico in alcuni paesi, dove questi sono diventati «un esempio di propaganda filogovernativa».

L’intero articolo si può leggere QUI

La risoluzione del Parlamento Europeao si può leggere QUI

Pubblicato in news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *